Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Fine di una relazione: ecco tutto quello che dovresti considerare a riguardo

Autore: Alessandro

La fine di una relazione è sempre una sofferenza. Non importa come è andata: solo se la storia è durata pochissimo, possiamo dire di non soffrire più di tanto. Negli altri casi, è quasi inevitabile. Tuttavia, la fine di qualcosa è sempre l’inizio di qualcos’altro e, più nello specifico, di un cambiamento.

Infatti, è ovvio che adesso che non stai più insieme a lui/lei, le cose sono già cambiate. Prima eri abituato/a a passare del tempo con questa persona, a condividere momenti d’intimità, ricordi ed esperienze. Adesso ci sei tu, la tua vita, la tua famiglia e i tuoi amici. Ti sembra poco? Beh, non lo è. Non lo sarebbe neanche per chi non ha una famiglia e non ha amici.

Sei sicura/o di voler troncare la tua relazione passata? Ti manca ancora il tuo ex? Alle volte ti ritornano in mente alcuni ricordi della tua relazione? Se hai voglia di provare a riconquistare l’ex la prima cosa da fare è capire se esistono delle possibilità, per questo ti consiglio di effettuare questo quiz (è gratuito) che ti permetterà di capire in meno di 2 minuti se hai delle possibilità di riconquistare l’ex.

Clicca qui per scoprire le tue probabilità di riconquista

È così. Fortunatamente, dentro di noi abbiamo già le risorse per superare ogni difficoltà. Il problema è che a volte non sappiamo come tirarle fuori e usarle al meglio, ma sono qui per aiutarti e ricordarti che la fine di una relazione può anche non essere così negativa come siamo portati a pensare…

I motivi della fine di una relazione possono sempre insegnarci qualcosa

Fine di una relazione

Come si dice: ogni fallimento può insegnarci qualcosa. A quel punto, non è più lo stesso negativo fallimento, ma è qualcosa di più. Lo stesso vale per le relazioni: ogni causa, problema, evento che ha scatenato la chiusura di un rapporto può insegnarci qualcosa, da usare sia nell’eventuale riconquista che in una nuova relazione con l’ex o anche con un’altra persona.

Tuttavia, per andare avanti e prendere il meglio da ogni relazione finita, bisogna prendersi un po’ di tempo, interrompere i contatti con l’ex e riflettere su quello che è successo.

Seguire la regola del nessun contatto per un mese (ne parlo più volte nel mio blog!) è decisamente un’ottima soluzione in questi casi (se lavori con l’ex o hai dei figli controlla questo articolo). Ci aiuta a superare la fine di una relazione nella maniera giusta, in quanto ci dà modo per l’appunto di riflettere e analizzare la relazione, ma anche di:

  • Prenderci il tempo per prenderci cura di noi stessi e guarire le nostre ferite
  • Calmarci e riuscire a pensare di nuovo lucidamente e non emotivamente
  • Capire cosa abbiamo sbagliato e come non ripetere gli stessi errori
  • Concentrarci su noi stessi e migliorarci.

La fine di una relazione ci porta alla regola del nessun contatto che, a sua volta, fa tutte queste cose molto importanti per noi. Poi, ovviamente, se ci concentriamo su noi stessi nel modo giusto, possiamo ricavare ancora di più da questa situazione: possiamo diventare delle persone più felici, soddisfatte e sicure.

Infatti, cosa dobbiamo fare per un mese senza contattare l’ex? Certamente possiamo uscire con gli amici e stare con la nostra famiglia. Questo è un bene e ci serve. Tuttavia, prendersi cura di noi stessi non vuol dire solo dormire e mangiare bene: significa anche fare delle determinate cose che possono migliorarci e farci star bene.

Pertanto, potrebbe essere utile andare in palestra o a correre, ma anche fare altre tipologie di attività che ci piacciono molto e non solo da un punto di vista fisico e sportivo: puoi dipingere, cantare, ballare, fare un corso o un viaggio (se hai già deciso la tua destinazione e vuoi prenotare l’alloggio qui trovi un buono sconto valido per prenotare un alloggio in qualsiasi parte del mondo), partecipare ad un particolare evento… Tutte le cose che ti piacciono sono ciò che ti serve per stare ancor meglio e per diventare una persona più felice, soddisfatta e sicura. Naturalmente, il consiglio è di fare queste cose ogni giorno e non solo durante il periodo di non contatto con l’ex… sempre! Se sappiamo che in quel modo possiamo sentirci molto meglio con noi stessi, perché non rendere queste belle cose un’abitudine?

Quindi, come vedi, la fine di una relazione può avere dei risvolti unici, ma sei solo tu a decidere se andrà bene o male, se dovrai continuare a deprimerti o se vuoi andare avanti. Rimanendo fermi non accade niente, facendo le cose sì. Infatti, come abbiamo detto, fare le cose che ami e concentrarti su di te sono ciò che potrà portarti non solo nel cambiamento della tua vita partendo con il piede giusto, ma potrà anche farti migliorare la tua vita.

Vuoi rimettere le cose a posto?

Se dopo aver seguito questi consigli vorrai cercare di riconquistare l’ex, la prima cosa che ti dico è che devi essere certo/a di quello che stai per fare. Perché vuoi farlo? Non vuoi certamente perdere tempo e neanche cercare di rimetterti con una persona con cui non vale la pena di stare. Quindi, ti suggerisco di pensarci bene e di iniziare questo nuovo percorso solo se provi dei sentimenti e se sei sicuro/a che ne vale la pena.

Per prima cosa scopri le tue probabilità di riconquista, è se sono inferiori al 30% ti consiglio di allontanarti immediatamente dal tuo/dalla tua ex.

Clicca qui per scoprire le tue probabilità di riconquista

Già con il periodo di nessun contatto e con l’analisi della fine di una relazione, ognuno di noi può fare il primo passo per andare avanti e anche per riconquistare l’ex. Infatti, grazie a quella riflessione saprai cos’è cambiato tra voi e perché, quali sono stati gli errori commessi e i problemi non risolti, ma persino com’eravate all’inizio e alla fine della vostra relazione. Tu come ti comportavi all’inizio e come ti comportavi alla fine?

Fine di una relazione mandare un messaggio

C’è stato anche un cambiamento della tua personalità o nel modo di porti nei confronti del/della partner? Sicuramente sì e quelle sono differenze che devi tenere bene a mente: per riconquistare l’ex devi nuovamente tirare fuori quelle tue caratteristiche, qualità e atteggiamenti che già l’hanno fatto/a innamorare una volta.

Quando vi siete conosciuti eri una persona più indipendente? Più dolce? Più impegnata? Più affettuosa? Più sicura di te? Durante il periodo del nessun contatto, lavora anche su quei lati della personalità che hai perso di vista, ma che fanno comunque parte di te e che hanno fatto perdere la testa all’ex una volta… Potranno far sì che la perda anche una seconda volta!

Dopo il periodo del nessun contatto, per lui/lei sarà più facile notare la differenza e vedere quali sono stati i tuoi miglioramenti, ovvero quelli fatti concentrandoti su di te e su ciò che ami fare. Quindi, ti vedrà come una persona diversa e questo lo/a affascinerà. Notando questi cambiamenti (probabilmente dai social), potrà essere lui/lei a ricontattarti per primo/a. Se non lo fa, tocca a te. Dovrai essere amichevole e spensierato/a. Questo è il trucco.

Per il primo approccio dopo tempo puoi mandare un messaggio in cui gli/le chiede se si ricorda di una particolare esperienza vissuta con te, di un film che avete visto insieme (potresti non ricordarti il titolo…) oppure potresti chiedere un consiglio su una cosa che lui/lei sa fare molto bene o che conosce nel dettaglio. In questi modi, sarà molto più semplice ottenere una buona risposta e persino poter continuare la conversazione.

Mantenendo i rapporti in amicizia e mostrando la tua positività e felicità, potrai attirare l’ex come una calamita, in quanto queste sono caratteristiche e atteggiamenti molto attraenti. In seguito, lascia che le cose vadano avanti molto spontaneamente e naturalmente… e se hai bisogno di altri consigli, non esitare a leggere gli altri articoli del mio blog. Non parlerò solamente della fine di una relazione, ma anche di tutto quello che c’è prima e dopo…

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*