Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Periodo del Nessun Contatto: Come affrontare le diverse situazioni che si presentano

Autore: Alessandro

Se stai leggendo anche questo articolo, suppongo che tu abbia capito l’importanza della regola del nessun contatto e che sei veramente interessato/a a tornare insieme al tuo ex o alla tua ex. Hai già iniziato ad evitare di chiamare il/la partner, a smettere di vedere questa persona e/o cercarla. Tuttavia, le diverse situazioni che si presentano durante il periodo di nessun contatto possono creare qualche dubbio ed è assolutamente necessario capire come comportarsi e, soprattutto, non cedere.

La regola del nessuno contatto ha infatti due scopi principali da non sottovalutare. Il primo è quello di aiutarti a disintossicarti dal trauma post-rottura e il secondo scopo è quello di contribuire ad aumentare le tue possibilità di riconciliazione con l’ex. Ma proprio come dice il vecchio detto: “è più facile a dirsi che a farsi”!

Per questo la prima cosa da fare è quella di scoprire le tue probabilità di riconquista mediante questo quiz.

A volte, non è così semplice quando decidi di interrompere completamente i contatti. Non a caso, ho avuto tanti lettori che mi hanno inviato e-mail chiedendomi come dovrebbero comportarsi nel caso in cui si ritrovino bloccati per via di alcune circostanze… Scopriamo quali sono e le relative soluzioni.

Situazione A: il tuo ex o la tua ex lavora con te

Periodo del Nessun Contatto

I rapporti sentimentali in ufficio sono molto comuni in questi giorni. In alcuni luoghi di lavoro, le relazioni non sono incoraggiate e questo significa che non tutti i colleghi sono a conoscenza della relazione che si è appena conclusa.  In questo caso, sarà ancora più impegnativo praticare la regola del nessun contatto.

Perciò, se la tua relazione è rimasta segreta a tutti gli altri o quasi, devi adattarti, in quanto si rivela una delle più comuni situazioni che si presentano durante il periodo di nessun contatto e si presenta come un problema da risolvere al più presto.

Innanzitutto, parliamo di come si dovrebbe apparire… Dovresti far di tutto per star bene, essere felice e avere un aspetto praticamente favoloso ogni giorno! So che può non essere facile, ma la tristezza, la rabbia e la depressione post-rottura possono farti apparire poco attraente davanti all’ex e, in questo modo staresti solo rovinando le tue possibilità di recuperare la vostra relazione.

Quindi, se stai sperando segretamente di tornarci insieme, non hai scelta: comportarti così è la tua unica speranza per riuscirci. Basta ricordare che quello che apparire positivi e attraenti è la cosa più importante nel tuo elenco di cose da fare dopo la rottura con il tuo collega o la tua collega.

Considera inoltre che, generalmente, entrambe le parti in causa si incolpano per il fallimento di una relazione. Pertanto sì, so che stai male per la rottura, ma non dimenticare che anche l’altra persona potrebbe sentirsi triste e ferita, proprio come te! Con questo presupposto, devi anche pensare che evitare di parlar male di lui o di lei agli altri è sempre la scelta migliore… soprattutto dal momento che vuoi rimettere in piedi il vostro rapporto!

Oltre alla positività e al tuo aspetto da tenere sempre sotto controllo, cosa dovresti fare se il tuo ex cerca di parlare con te in ufficio?

In queste situazioni, che si presentano durante il periodo di nessun contatto, la soluzione vincente è agire normalmente, essere cortese e mantenere le tue risposte sempre brevi. Se non ti senti ancora a tuo agio a parlarci, è opportuno limitare al minimo le interazioni, per poi trovare una scusa per uscire dalla conversazione.

A volte è inevitabile dover far fronte a queste vicende quando si lavora entrambi nello stesso posto, ma non preoccuparti: è una situazione temporanea e, seguendo questi suggerimenti che ti ho appena dato, andrà benissimo. Il mio consiglio principale consiste comunque nel gestire tutto in modo strettamente professionale, evitando di:

  • Iniziare una discussione sul lavoro
  • Parlare in ufficio dei problemi della vostra relazione (sia con lui/lei che con i colleghi)
  • Dire al tuo ex o alla tua ex che ti manca e che vuoi tornare insieme a lui/lei…

Queste sono le cose da non fare. Poi, potrai mettere in pratica la regola del nessun contatto al di fuori della tua zona di lavoro e ti assicuro che, abbinata ai consigli che ti ho appena dato, funzionerà ancora! 🙂

Se vuoi approfondire l’argomento ho realizzato un articolo che ti permette di capire come riconquistare un ex che lavora con te (lo trovi qui)

Situazione B: Avete avuto un figlio insieme

Avete avuto un figlio insieme periodo del Nessun Contatto

Quando tu e il tuo ex o la tua ex avete avuto un figlio insieme, è difficile bloccare completamente i contatti, anche perché ci sono sempre dei problemi da affrontare quando si tratta di bambini e, a parte in casi estremi, vanno affrontati insieme. Pertanto, proprio come sul lavoro devi limitarti a parlare di lavoro, quando ci sono dei figli, devi limitarti a parlare solo degli argomenti strettamente correlati ai bambini.

Questa è un’altra delle diverse situazioni che si presentano durante il periodo di nessun contatto e che ci bloccano. Tuttavia, ce la puoi ancora fare: devi ricordare che parlare dei tuoi sentimenti personali è fuori discussione. Questo potrebbe decisamente peggiorare la situazione. D’altra parte, se il/la tuo/a ex cerca di parlare del tuo rapporto o flirta con te, non rispondere e termina immediatamente la conversazione.

Infine, è assolutamente necessario evitare di parlar male dell’altra persona con il bambino o la bambina. È infatti opportuno tenere il più possibile i figli fuori da quello che sta succedendo tra voi genitori, per il suo bene ma anche per il vostro e per non compromettere le tue possibilità di rimettere a posto la relazione.

Situazione C: Vuoi riprendere le tue cose o lui/lei vuole riprendere le sue?

Quando siete stati insieme, è stato normale dormire un po’ a casa tua e un po’ a casa tua oppure avevate un appartamento in cui convivevate? Dopo la rottura, si presenta spesso questo problema: dobbiamo tornare a riprenderci la nostra roba e/o restituirci le nostre cose a vicenda, sia che si tratta di vestiti che di effetti personali di qualunque genere, lasciati in una casa appartenente a entrambi o nei rispettivi appartamenti.

Se questa necessità avviene durante il periodo di nessun contatto, basta organizzare lo scambio e parlare di questo e nient’altro. Non parlate del vostro rapporto e, se lui/lei vuole farlo, basta dire che ancora non sei pronto/a per farlo.

Prepara le sue cose se sono a casa tua: metti la sua roba in una scatola in modo che sia pronta per essere portata via, limitando così il tempo che passerete insieme durante lo scambio.

In alternativa, accordatevi sul momento ideale per raccogliere le tue cose e/o per fargli raccogliere le sue e dai un limite di tempo a questa operazione… Dopo avrai altre cose da fare! Tutto qui. Poi inizia definitivamente con il periodo di nessun contatto. L’importante è ricordare sia a te che a lui/lei, che si tratta solamente di uno scambio e che non dovrebbe essere usato come una scusa per vedervi e/o parlare.

Situazione D: Le necessità vi hanno portato a vivere ancora insieme nello stesso posto

Queste cose accadono ogni giorno, più spesso di quanto si possa immaginare, e fanno parte delle diverse situazioni che si presentano durante il periodo di nessun contatto. Solitamente si ha difficoltà nel trovare subito un altro posto dove trasferirsi…

vivere ancora insieme nello stesso posto con ex

Capisco perfettamente quanto questo possa essere sconvolgente dopo la rottura, specialmente se uno dei due decide di uscire con qualcun altro. Devo ammettere inoltre che, ovviamente, la regola del nessun contatto non è efficace in questa situazione e non può essere messa in atto dal momento che si è costretti a vedere l’altra persona ogni singolo giorno. Tuttavia, questo non significa che non funzionerà se ci si comporta nel modo giusto, per questo è indispensabile scoprire le proprie probabilità di riconquista mediante questo quiz.

Infatti, in questo caso, l’efficacia della regola del nessun contatto può essere data da alcune azioni:

  1. Evitare di parlare della relazione.
  2. Essere positivi e felici agli occhi dell’ex.

Non è una buona idea creare un’atmosfera ancor più negativa, in quanto questo annullerà tutte le vostre possibilità di tornare insieme. Pertanto, fino a che la situazione non potrà essere risolta e dovrete stare nella stessa casa, segui questi suggerimenti e vedrai che te la caverai. Sarà difficile, ma può ancora funzionare.

Situazione E: è il suo compleanno o un’altra importante occasione che lo/la riguarda

È comprensibile che tu possa sentirti tentato/a di affrontare queste occasioni pensando che sia la cosa giusta da fare. Purtroppo, durante il periodo del nessun contatto, non funziona assolutamente in questo modo! Non ci sono eccezioni, a parte nei casi di forza maggiore (come quelli che abbiamo visto nelle altre situazioni).

ex il suo compleanno

Tenendo questo in considerazione, ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno ad affrontare questi tipi di situazioni che si presentano durante il periodo di nessun contatto.

Ricorda che…

  • Il compleanno del tuo ex o della tua ex non è un motivo valido per infrangere la regola del nessun contatto, perché lui/lei potrebbe fraintendere e pensare che, anche con un semplice messaggio di auguri, tu stia tentando di riaccendere la relazione (e non deve assolutamente pensarlo se vuoi che funzioni!).
  • I compleanni e le occasioni speciali durano solo un giorno, ma gli effetti delle aspettative che ti eri prefissato/a nella mente saranno molto più lunghi e ti faranno soffrire.
  • Anche se si trattasse di un’altra festività, come ad esempio il Natale, un solo messaggio potrebbe non portare a nulla di buono e sarebbe come inviare un “segnale misto e confuso” all’ex… Penserebbe… “Lo sta facendo per tornare insieme a me oppure no?”

Quindi, direi che ci sono tantissime buone ragioni per evitare i contatti anche in queste occasioni. Tuttavia, se ritieni di non poter fare a meno di contattarlo/a, puoi prendere in considerazione di continuare a mantenere fede al periodo di nessun contatto già dal giorno dopo… Meglio che niente!

Infine, ricordati che in ognuna delle diverse situazioni che si presentano durante il periodo di nessun contatto e che possono metterti in difficoltà, mantenerti occupato/a e circondarti delle persone che ami potrà aiutarti: non avrai il tempo di pensare all’ex, non lo/la cercherai e riuscirai a rispettare questa regola importantissima quando si tratta di riconquistare il/la partner!

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*