Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Come organizzare un incontro casuale con l’ex senza destare sospetti

Autore: Alessandro

Come organizzare un incontro casuale con l’ex senza sembrare una persona bisognosa?

Riconquistare un ex o una ex non è di certo semplice o, almeno per la maggior parte delle volte, tutto cambia molto da situazione a situazione.

Molte storie sembrano quasi destinate a durare per sempre e, pertanto, tutto si rimette a posto in breve tempo e con facilità, anche dopo una brutta rottura. Tuttavia, in ogni caso, è sempre necessario usare due strategie: seguire la regola del nessun contatto per circa un mesetto e poi organizzare un incontro casuale con l’ex. Ma come possiamo farlo? Innanzitutto, scopriamo il perché di quello che ti ho appena detto.

Attenzione: Prima di provare a incontrare dal vivo il tuo ex è necessario essere sicuri di avere delle buone probabilità di riconquista, puoi scoprire le tue probabilità mediante questo quiz gratuito

Clicca qui per scoprire le tue probabilità di riconquista

La riconquista: due fasi principali

Come abbiamo detto, per riconquistare un ex o una ex ci servono un periodo di nessun contatto e un conseguente incontro casuale. Nel primo caso, è ovvio che pensandoci bene puoi capire esattamente a cosa serve non parlarsi dopo una rottura:

  • A sbollire la rabbia
  • A riflettere
  • A ripensare ai problemi di coppia e/o ai propri errori.

In pratica, il periodo del nessun contatto non prevede neanche il più piccolo messaggio, neppure passato da un amico all’altro.

Come organizzare un incontro casuale con ex

Niente di niente, a parte per quanto riguarda le emergenze e/o le situazioni in cui il contatto è strettamente necessario (si lavora insieme, si vive insieme, ci sono alcune questioni da sistemare esterne alla vostra relazione, etc.). Ad ogni modo, parlo approfonditamente della regola del nessun contatto in tanti articoli, spiegando come comportarsi, come risolvere eventuali problemi e come superare le improvvise difficoltà e, soprattutto, a cosa serve precisamente e quanti vantaggi può comportare.

Tuttavia, i “pro” che ti ho appena elencato sono molto esplicativi e riguardano entrambi i partner: tutti abbiamo bisogno di tempo per riprenderci da una rottura, anche chi ha lasciato. Pertanto, è ovvio che si tratta di una fase molto importante per la riconquista. Rendendoci più calmi, ci sentiamo poi persino più pronti e propensi a un nuovo incontro, e possiamo sentire quella potente sensazione di mancanza, che può portare l’ex a voler tornare da te.

Però, c’è un’altra cosa che non devi sottovalutare: questo periodo di separazione ci dà il giusto tempo per lavorare su noi stessi, migliorarci sia caratterialmente che fisicamente e rimetterci in sesto allontanando la tristezza dovuta alla rottura. Inoltre, dobbiamo dire che potrà offrirci il modo per fare tante attività che amiamo e che ci rendono felici e soddisfatti.

Se vuoi organizzare un incontro casuale con l’ex, devi capire che il periodo del nessun contatto è a dir poco fondamentale. Infatti, quando una persona fa tutte le cose che abbiamo appena detto, alla fine del mesetto di nessun contatto (poco più o poco meno) è una persona più:

  • positiva
  • sicura
  • soddisfatta
  • serena
  • felice

In pratica, sono tutte caratteristiche che ci aiutano a riconquistare un ex o una ex. Senza avere il tempo per riprenderci e concentrarci su noi stessi, saremo solamente tristi, depressi e insicuri… tutto per via della rottura (è normale!). E non mi sembra un buon modo per attrarre qualcuno, non sei d’accordo con me? A quel punto, sarà il momento di mostrare i cambiamenti positivi all’ex (che sarà più tranquillo/a, avrà avuto il tempo di sbollire l’arrabbiatura e si sentirà più propenso/a a vederci). Certamente possiamo mostrarci tramite foto e aggiornamenti pubblicati sui social, ma niente è meglio del farsi vedere di persona! Quindi, come possiamo organizzare un incontro casuale con l’ex?

I metodi per incontrarlo/a senza destare sospetti

Esistono molte tecniche che possono aiutarti a incontrare il tuo ex fidanzato o la tua ex fidanzata per mostrare quanto sei cambiato/a in meglio. Le più efficienti consistono nel farti aiutare dai tuoi ricordi e/o da qualche amico. In pratica, se conosci bene l’ex, non potrai fare a meno di sapere quali sono le sue abitudini, spostamenti, attività fisse e orari.

Almeno a grandi linee dovresti saperlo, ma il trucco per rendere l’incontro casuale e non destare sospetti è scegliere di incontrarlo/a in una situazione in cui è già successo in precedenza di incontrarvi, magari perché avete alcuni orari e spostamenti che coincidono in qualche modo. In questa maniera, se è già successo, lui/lei farà più fatica a pensare che sia un incontro premeditato.

I metodi per incontrare ex senza destare sospetti

Ad ogni modo, bisogna sempre studiare l’incontro nel dettaglio, evitando di farsi trovare mentre si sta fermi a guardarsi intorno (o altrimenti sarà necessario avere una risposta pronta!!). Per quanto riguarda l’aiuto degli amici, possiamo fare esattamente la stessa cosa e organizzare un incontro casuale con l’ex. In pratica, dobbiamo far sì che siano le nostre spie e farci dare le esatte “coordinate” per poter organizzare l’incontro.

Farsi aiutare dagli amici può essere molto più interessante in quanto possono fornirci delle informazioni che possono portarci a creare un incontro molto più coinvolgente o in un contesto che può favorire la riconciliazione. Ad esempio, un amico o un’amica può dirti che il tuo/la tua ex parteciperà ad un evento o a una festa… offrendoti un’eccitante coincidenza da mettere in scena.

Inoltre, può darti informazioni “aggiornate”, ovvero dirti cosa è cambiato dall’ultima volta che siete stati insieme, e farti sapere eventualmente se c’è un’altra persona, dandoti modo di sapere in anticipo come comportarti (quando la nuova relazione nasce troppo presto dopo una rottura, solitamente si tratta di un ripiego e non devi preoccuparti).

La soluzione migliore per organizzare un incontro casuale con l’ex

Come avrai capito, se hai un amico o un’amica che può aiutarti, scoprire e riferire senza far in modo che l’ex se ne accorga, hai un asso della manica da non sottovalutare. Perciò, il metodo migliore consiste nel farsi aiutare da qualcuno, ma anche nello scegliere eventi particolari.

In pratica, ti consiglio di incontrare lui/lei in posti che possano in qualche modo ricordare il vostro primo incontro o uno dei vostri primi appuntamenti. Facendo così, non solo l’ex vedrà i tuoi cambiamenti e ne rimarrà colpito/a, ma se ne sentirà attratto/a e, in più, assocerà il vostro attuale incontro a un ricordo felice insieme a te, ovvero ai momenti in cui desideravate stare insieme e vi piacevate sempre di più.

Associare questi ricordi e sensazioni positive alla tua immagine si presenterà come un metodo psicologicamente efficace e ideale per riconquistare la persona alla quale stai pensando. Cerca di organizzare un incontro casuale con l’ex seguendo questi consigli e vedrai che non te ne pentirai!

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Leggi i commenti su “Come organizzare un incontro casuale con l’ex senza destare sospetti
  1. Alberto ha detto:

    Ciao,sono Alberto.
    Volevo chiederti qualche consiglio per conquistare una ragazza che mi piace…
    Lei ha 15 anni come me ed è molto amica di una mia compagna di classe oltre ad essere molto conosciuta da molte persone della mia classe. Non abbiamo mai avuto una conversazione.
    Puoi aiutarmi?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*