Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Come Riconquistare un Ex: 6 Suggerimenti Indispensabili

Autore: Alessandro

Come riconquistare un ex? Sei appena stata lasciata o hai lasciato il tuo ragazzo e lui ti manca da morire? La sera prima di andare a letto ripensi a tutti i bei momenti che avete passato insieme? Anche se ti vedi con un altro uomo non riesci proprio a levarti il tuo ex dalla testa? Tranquilla amica: non è tutto perduto! Voglio aiutarti a riconquistare l’uomo che ti manca, dandoti qualche prezioso consiglio..

Ma attenta: questi consigli non comprendono il lasciargli un messaggio melodrammatico in segreteria già 5 ore dopo che vi siete lasciati, né l’appostamento fuori da casa sua per controllare se già si vede con qualcun altra. Niente gesti disperati!

Prima di cominciare devi assolutamente scoprire le tue probabilità di riconquista

Clicca qui e scopri le tue probabilità di riconquista

Sei pronta per qualche dritta vincente su come riconquistare un ex?

Per prima cosa è necessario scoprire le proprie probabilità di riconquista mediante questo test gratuito. Grazie a questo test potrai sapere se riuscirai o meno a riconquistare il tuo ex.

Come riconquistare un ex senza perdere la propria dignità?

Come riconquistare un ex

Ti sei mai chiesta per quale motivo quando un uomo fa un gesto di amore avventato e plateale viene definito romantico e se, al contrario, lo stesso gesto viene fatto da una donna essa viene considerata pazza e psicolabile?

Questo è uno dei numerosi luoghi comuni che pendono sul capo di voi povere fanciulle. Dunque, cosa fare se ti manca terribilmente il tuo ex per riconquistarlo senza essere etichetta come una sfigata? Come riconquistare un ex senza essere additata come una patetica donna disperata?

Purtroppo, spesso, quando una donna cerca di riconquistare il proprio ex, corre il rischio di essere considerata come una stalker, ovvero la donna ossessionata che insiste e cerca di convincerlo a tornare con lei invece di lasciarlo in pace.

A questo punto la vera domanda è: come riconquistare un ex mantenendo la propria dignità?

Passo 1 : Lascia passare un po’ di tempo!

Come Riconquistare un Ex il metodo

Qualsiasi sia il modo in cui hai deciso di agire per riconquistare il tuo ex, ci sono due step fondamentale da seguire OBBLIGATORIAMENTE: fare il seguente test gratuito per scoprire le tue probabilità di riconquista successivamente lasciare passare un po’ di tempo.

E’ necessario, infatti, lasciare passare un po’ di tempo dal giorno della rottura al tuo primo passo della tua missione di riconquista: devi lasciare tempo a lui e a te stessa di fare il punto sulle tue emozioni. Non lasciarti sommergere da sentimenti di vendetta o cose del genere. Prenditi e dagli del tempo e rifletti:

Perchè voglio riconquistare il mio ex?

Perchè ci siamo lasciati?

Passo 2: Capire se ne vale veramente la pena?

come riconquistare un ex: vale veramente la pena?

Cerca di resistere alla tentazione di lanciarti in una dichiarazione disperata in cui ti scusi per tutto il male che gli hai fatto e lo supplichi di tornare con te… potresti pentirtene due giorni più tardi.

Se capire come riconquistare un ex ben venga, ma non renderti ridicola calpestando la tua dignità. Dunque, niente dichiarazioni disperate e/o messaggi strappalacrime: oltre che a farti perdere la dignità servirebbero a allontanarlo ancora di più. Se il tuo ex ti ha bloccato e non ti risponde clicca qui.

Usa il tempo che hai a disposizione per tirare delle conclusione sulla vostra relazione al fine di non ricommettere gli stessi errori se e quando vi rimetterete insieme. Dovrai far passare un po’ di tempo in modo che, quando vi riparlerete di nuovo, potrai assicurarti di apparire divertente e tranquilla e non una donna pronta a scoppiare a piangere da un momento all’altro. Le tue emozioni dovranno apparire stabili e dovrai essere solare e attraente, esattamente come lo eri all’inizio della vostra relazione.

Lasciati il tempo di tornare a essere la donna che lo ha attratto quando vi siete conosciuti.

Passo 3: Scopri cosa il tuo ex amava di te?

Scopri cosa il tuo ex amava di te

Perchè stavate così bene insieme? Siete stati insieme per tanto tempo? O la vostra è stata una breve e infuocata storia di passione? In questo caso poco importa. Se vuoi riconquistare un ex tutto quello che dovrai fare è riflettere. Su cosa? Cerca di ricordare: cosa vi legava? Cosa lo ha attratto di te? Se veramente vuoi riconquistare il tuo ex, il primo step dovrà essere quello di ricordare cosa amava di te l’uomo in questione e di lavorare su quegli aspetti che ti rendevano attraente ai suoi occhi. Se cerchi bene nei tuoi ricordi sicuramente potrai capire perché l’uomo che ti manca tanto era attirato da te… e allora perché non “forzare” quegli aspetti della tua personalità?

Amava il tuo essere avventurosa? Se sei una donna che adora viaggiare il mio consiglio è quello di farti un viaggio da sola o in compagnia in modo da poterti rilassare. Se ti può interessare in questa pagina puoi trovare un buono sconto da utilizzare per prenotare il tuo alloggio (io utilizzo tantissime volte questo servizio e te lo stra consiglio) 

Amava la tua gentilezza?

Si divertiva troppo quando eravate insieme grazie al tuo senso dell’umorismo?

Lavora su questi aspetti e assicurati che i vostri amici in comune se ne accorgano. Se vuoi recuperare il tuo ex, niente ti può impedire di sedurlo una seconda volta!

Hai mai provato a “farlo ingelosire”?

In quante riviste femminili, nella sezione “consigli sentimentali”, hai letto che per riconquistare un uomo che ti manca devi farlo ingelosire flirtando con altri uomini davanti a lui? L’errore più comune in questi casi, infatti, è quello di pensare che il migliore mezzo per sedurre di nuovo il tuo ex è renderlo geloso amoreggiando davanti a lui con altri uomini. Fermati: potrebbe non essere una cattiva idea, ma se il lui in questione è un tipo insicuro e timido, potrebbe non ricontattarti mai più se gli fai credere di aver voltato pagina.

Dunque, pensaci bene prima di fare mosse affrettate! Invece se ancora non l’hai fatto ti consiglio di fare questo test gratuito per scoprire le tue probabilità di riconquista.

Passo 4: Come riconquistare un ex grazie alla vita sociale?

Quando si parla di superare rotture e/o di eventuali riconquiste di ex, la parola magica è: uscire. Non rinchiuderti in casa a guardare le vecchie fotografie della vostra vacanza a Parigi e non metterti a rileggere ogni messaggio che vi siete mandati da quando vi siete conosciuti fino al fatidico giorno della lite finale.

Esci, divertiti, esci con le amiche, visita nuovi posti, conosci gente nuova, buttati in nuove attività.

Questo avrà due effetti:

Come Riconquistare il tuo ex oggi

1) Se avete amici in comune con il quale lui parla o se lui ha un profilo Facebook (e chi non ce l’ha!) e vede le tue foto o riesce in qualche modo a avere degli aggiornamenti sulla tua vita, sicuramente non rimarrà indifferente vedendo la tua foto all’inaugurazione del nuovo locale in centro o mentre ti diverti a fare shopping con le amiche. Secondo te, cosa è più attraente: una donna che piange tutti i giorni pensando al suo amore perduto o una donna che si gode la vita e si diverte? La risposta è ovvia…

2) Ti sentirai meglio: piangere tutti i giorni non ti riporterà indietro l’uomo che ti manca. Dunque, perché non divertirsi mentre cerchi di riconquistarlo?

Allora, sei pronta a farlo innamorare di nuovo di te?

Se vuoi approfondire l’argomento puoi leggere  la mia guida gratuita per capire come riconquistare un uomo.

Riconquistarlo in base al suo segno zodiacale? Sì, è possibile.

Approfondimenti su come riconquistare un ex:

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Leggi i commenti su “Come Riconquistare un Ex: 6 Suggerimenti Indispensabili
  1. Sarah ha detto:

    Ciao,sono una ragazza Persiana.Ho un rapporto da 9 mesi fa, dal inizio tutto era perfetto, ma dopo che abbiamo deciso convivere a casa sua, è cambiato il nostro rapporto, devo dire lui in quello periodo ha avuto i problemi persobali… stavamo bene insieme a casa cioè ridevano sempre,mi ha fatto vedere i suoi genitori e usciamo fuorispesso insieme per la cena o a casa loro. Ma unica cosa che è cambiato era nostro rapporto sensuale… non faceva il sesso con me più, gli ho chiesto due tre volte il motivo ma sempre le scuse che mi rispetta tanto e non vuole rovinarmi dopo la convivenza… dopo due mesi e mezza lui è andato a vacanza per un mese e anche semi ha detto che posso rimanere a casa sua, sono tornata a casa mia… ma prima del viaggio gli ho parlato per rifare la convivenza di nuovo. Mi ha detto ne parliamo dopo la sua vacanza… e domani è il giorno che vogliamo parlare su questo argomento… con tanti punti positivi e negativi che mi sono accorto e tutto sbagli del mio comportamento,io lo amo e spero che tutte le cose diventano come prima… prima di tutto la nostra convivenza… lui mi ha lasciati libera di decidere di andare a casa sua a parlare o scegliere un altro posto dove sono più tranquilla… se vado da lui sarà già tardi e dovrei rimanere anche per la notte, non so cosa dovrei fare… aiutatemi per prendere una decisione gista e dire le cose giuste…. Grazie …

  2. Sheena ha detto:

    Ciao, 4 giorni fa il mio ragazzo se n’è andato, in un modo molto brutto,dopo 2 anni di relazione, avendo una vita piena di casini,la mia più grande paura era quella di perderlo, ma sbagliavo i modi, mi arrabbiavo per cose quotidiane, essendo che stavamo convivendo, e a lui dava fastidio la mia impulsivitá ed il mio approccio, siamo rimasti un bel po’ con il tira e molla, in questi giorni, la mia testa mi ha fatto diventare da una povera ragazza sofferente ad un demone che lo odiava! ci stiamo sentendo, ed oggi quando è venuto a casa ci siamo abbracciati ed abbiamo pianto entrambi, poi davanti ad un caffè ci siamo soffermati a parlare, lui vorrebbe stare solo, vorrebbe i suoi spazi, perchè dice che io lo stavo opprimendo, quando in reatá il mio unico desiderio era ripassare momenti sereni insieme a lui. Mi ha detto che vuole comunque vedermi e rimanere in buoni rapporti con me, ma gli ho spiegato che per me sarebbe ancor più difficile, crede che siano i classici standard i miei, e che non dovrei affrontare così la situazione… dice che gli manco ma che ora che non è con me è meno oppresso. Gli ho chiesto se gli andava di riprovare, che avevo intenzione di smussare definitivamente i miei lati negativi che rivinano me e chi mi sta intorno…ma rimane fermo sul fatto che non vuole star con me, e neanche riprovarci piano piano. I miei sforzi sarebbero principalmente per me, ma anche per riuscire a riconquistarlo… ma non vorrei lavorare per non risolvere nulla… è una storia molto importante, sia per me che per lui questa… avrò delle possibilitá? Cosa dovrei pensare? Sto faticando per nulla? Non saprei che fare… so che parlo per disperazione… grazie per la pazienza

    • Alessia ha detto:

      Ciao Sheena, benvenuta sul nostro sito.
      La situazione che ci hai raccontato è sicuramente molto delicata.
      A volte, per paura di perdere delle persone, ci trasformiamo in qualcosa che non ci appartiene e in qualcuno che non ci rappresenta.
      La paura fa fare cose strane e fa dire cose sbagliate. Il problema è che una relazione basata sulla paura di perdersi è una relazione che ha delle basi errate. La gelosia è sana, la mancanza in casi di lontananza è sana, anche i piccoli battibecchi sono sani, ma l’oppressione e la rabbia nel quotidiano no, rovinano i rapporti. Dovresti principalmente partire da un’introspezione su te stessa per capire cosa ti porta ad avere questi atteggiamenti che lo hanno allontanato , per comprendere se davvero sei pronta ad andare avanti e se è davvero questo quello che vuoi o hai bisogno anche tu di un periodo di pausa per te stessa.
      Quando avrai capito cosa vuoi, se la risposta è lui e ancora lui, allora ti consiglio di leggere questa :
      https://direzioneritorno.it/risorse-avanzate-donna/riconquistare-il-tuo-ex
      Torna a trovarci

      Il team Arte Seduzione

  3. Tod ha detto:

    Ciao,
    vi racconto la mia storia.
    Per 4 anni sono stato con Alma (timida, introversa, emotivissima, tenera, dolce e devota all’altro), ma non l’ho mai amata davvero. Mi ci misi insieme perché mi trovavo bene di persona ma non c’era attrazione sessuale e non avemmo rapporti. Mi ci affezionai tantissimo e non la lasciai e le diedi tutto. Poi incontro Elisa, capisco subito quanto sia diversa da tutte le altre e adatta a me, oltre a essere bellissima. Nonostante fossimo entrambi fidanzati, iniziamo una corrispondenza unica (70-80 righe di messaggi alla volta, ogni 2-3 giorni) vedendoci di tanto in tanto con grande feeling anche di persona. Questa situazione dura due anni. Nonostante questo non sospetto di piacerle e non colgo chiari segnali da parte sua. La scorsa estate decido di andare da solo in viaggio con Elisa, due settimane, lo dico ad Alma che mi dice “ok mi fido”. Parto, le dico che non sono fidanzato (per me era come se non lo fossi) ma so che lei sospetta, viaggio sensazionale, ci troviamo da dio, abbiamo rapporti, sono felice per la prima volta. Torno, provo a lasciare Alma ma non riesco per sensibilità e inesperienza perché mi chiede che le devo almeno un viaggio con lei già organizzato per Novembre e mi sento in dovere e in colpa nonostante non l’amassi. Quindi non lascio Alma e inizio ad avere i piedi in due scarpe. Rivelo a Elisa che ho ancora un viaggio all’estero con la “ex” in programma a Novembre e che intendo farlo perché abbiamo già pagato tutto e preso le ferie e che per me è un’amica. Decido di annullare il viaggio, glielo dico, ma all’ultimo momento cambio idea e parto senza dirglielo. Lo scopre e si arrabbia, ma io mi sento una vittima e finisce che è lei a consolarmi e saltarmi addosso quando mi vede. Così non mi rendo conto di quanto l’abbia fatta soffrire. Mi dice che le farebbe piacere se andassi a trovarla a Roma (lei è di Roma e io di Milan), ma non vadomai e non la chiamo mai al telefono.Non riesco a chiudere con Alma, sempre per debolezza. Elisa inizia a parlare sempre dell’ex, così io, che sono frustrato per la mia prigionia, le dico “che viaggio con chi mi pare e piace perché io e lei non siamo fidanzati ufficialmente, e mi serve più quotidianità per essere fidanzato, e che spero di averla a gennaio perché così vedendoci così poco mi sento poco coinvolto, e che mi manca la quotidianità con l’ex, non nel senso che mi manca l’ex, ma mi mancano le piccole cose che rendono più solido un rapporto”. Lei ovviamente, già ferita, prende malissimo le mie parole. Avendo i piedi in due scarpe, non introduco Elisa nella mia cerchia di amici. Un giorno che non ci vediamo da un po’ anziché accoglierla con amore provo ad aprirmi sulle mie difficoltà, dicendole che la sera prima ho rivisto Alma ed è stato come doverla rilasciare e sto male. La mia apertura, anziché portare comprensione, le fa scattare qualcosa. Ha una crisi di panico. Mi chiama, mi dice che piange tutti i giorni, che ha pensieri cupi, non ha più voglia di vivere e di niente. Prende farmaci e va psicoterapeuti. Mi allontana, dice che non vuole che la veda così perché mi faccio un’idea sbagliata su di lei. Provo a starle vicino, me lo impedisce. La vedo sempre meno, la vedo diversa. Non colgo segnali di bisogno d’affetto. Inizio a mettere in dubbio i miei sentimenti verso Elisa. Una sera, finita male e in silenzio, mi chiede se “vedi ancora la tua ragazza?” – aveva visto una foto del giorno prima – e di “dirle qualcosa, ti prego”. Decide di prendersi un periodo di pausa perché si è rotto qualcosa. La sera stessa riesco a lasciare Alma. Faccio arrivare un pensiero dolce a Elisa dicendole che voglio solo lei e di prendersi i suoi tempi. Ma nel frattempo soffro per l’assenza. E’ natale, mi ero ritagliato 2 settimane solo per lei dal lavoro. Dall’amore passo al rancore. Mi sento solo, torno a scrivere ad Alma che mi dava presenza. Vedo Elisa a Gennaio due volte, stiamo da dio, anche lei, davvero. Poi lei diventa molto fredda e inizio a risponderle anche male senza motivo, finché dopo alcune vicende mi dice che non ha più energie per avere una relazione. Per sms. Non le rispondo. Due settimane dopo ci vediamo di persona e mi lascia: “si è rotto qualcosa, punto di non ritorno, non provo più niente, non so cosa sia successo, non tivoglio più nella mia vita”. Reagisco male e scrivo cose brutte. Il giorno dopo la rivedo, ci parliamo, sono più calmo, non so perché le dico che è giusto così, che non era il momento adatto e che non ero maturo per la relazione, forse, poi le dico cose bellissime. Lei ribadisce il suo punto, dice che ha capito che non sono adatto a lei nonostante pensasse tantissimo che fossi la persona perfetta per lei prima di metterci insieme. A un certo punto provo a grattarle la testa, le bacio il collo e provo a baciarla, lei si lascia andare, poi si alza di scatto e dice tra se e sé ad alta voce, in modo spontaneo “no, no no devo essere coerente” quindi riprende a baciarmi. Mi dà l’idea che sia ancora combattuta dentro di sé e mi stia lasciando per auto-difesa o auto-convinzione. So che ha già staccato tutte le cose che le ricordavano me dalle pareti o dalla stanza. La lascio andare, mi dice che vuole distacco totale che si è esaurito tutto. Le scrivo in modo ossessivo e contraddittorio per tre giorni come un ragazzino, non risponde, poi mi acquieto, le chiedo di rivederla. Non accetto che tre settimane prima fosse così presa e ora niente: penso di doverle dimostrare che l’amo davvero e mi avesse visto troppo lunatico. Le dico che sono disposto a rinunciare a tutto e a trasferirmi giù a lavorare. Va in ansia, la vedo infastidita, inorridita, come se fossi un peso, sia a parole che come linguaggio non verbale. Mi dice che sono egoista, che devo capire le sue esigenze, che vuole stare da sola e la farei sentire in colpa e che sì, preferisce perdermi del tutto. Le scrivo un ultimo messaggio in cui le dico che se mi avesse amato veramente avrebbe affrontato il problema insieme. Dopo quattro giorni mi scrive lei con un messaggio futilissimo. Del tipo “ehi ho visto un tuo sosia, so che non dovrei scriverti ma mi sei venuto in mente, allegando video de sosia (è vero, simile), come stai tral’altro?”. Io le rispondo freddamente dicendole che sto bene, ma al suo “ne sono felice, anche io meglio” sbotto dicendole che “non è possibile che io stia meglio dopo quattro giorni, ovviamente”. Ma non capisco perché mi ha scritto. Lo trovo incoerente, mi illudo ancora. Inizio a scriverle messaggi molto neutrali e brevi. Lei risponde, dopo 10 ore ma risponde. Fredda, ma risponde. Fa anche qualche domanda. Non capisco perché risponda. Questo rapporto di contatto freddo e distaccato prosegue quattro giorni, poi non risponde più e smetto di scriverle. So che le è crollato tutto e si è convinta che io sia inadatto a lei e mi ha vissuto in modo orribile durante il rapporto, vedendomi confuso, poco gentile, affettuoso, presente e turbato, e avendole creato insicurezze e poca presenza fisica. Ancor peggio, le ho causato una crisi personale che l’ha fatta stare male per mesi sotto farmaci e ora sta meglio. Come agire ora? Il mio problema è che so di non averle dato tutto, anzi il contrario, ho agito malissimo, ma mi ha lasciato non da arrabbiata ma da indifferente. Consigli sul da farsi? Non potendo vederla, non so se sparire o scriverle con costanza anche se non risponde e puntare sul dedicarle attenzioni/complimenti, ribadirle i miei sentimenti senza essere disperato o dipendente. Sono sicuro di volere lei, ma mi sembra un’impresa impossibile.

  4. Giorgia96 ha detto:

    Ciao a tutti io mi chiamo Giorgia ho 21 anni mi sono frequentata con una persona per soli 3 mesi eppure c ho perso la testa perché era quasi 1 anno dopo una storia di 2 anni e mezzo parecchio complicata che non mi frequentavo più con nessuno. Il brutto è che noi eravamo amici e sapeva quanto avevo sofferto per il mio ex e mi ha detto dieci giorni fa che non vuole andare avanti con me perché non sente quello che dovrebbe sentire e perché io merito di meglio! il fatto è che è una persona che dopo tutto questo tempo mi aveva fatto ritrovare un po di felicità voglia di vivere mi diceva sempre che ero troppo bella troppo intelligente per lui e che non mi voleva perdere. Mi ha completamente spiazzato questo suo atteggiamento e quando mi ha detto che la voleva troncare mi sono mostrata del tutto accondiscendente ma solo perchè sono estremamente orgogliosa non so che fare ci sto malissimo a me manca terribilmente ma lui esce gia con un altra è come se non gliene fosse importato mai niente..possibile che mi abbia preso in giro tutto questo tempo? che devo fare?

    • Sandy ha detto:

      Ciao Giorgia,
      grazie per aver contribuito con il tuo commento.
      Se davvero era tuo amico, ti ha vista soffrire e ha deciso di iniziare a frequentarti, le possibilità che ti abbia presa in giro sono poche. Più probabilmente ha iniziato questa relazione sperando di sentire qualcosa che non ha sentito. Capita quando ci si trova così bene in un’amicizia da pensare di poterla trasformare in qualcosa di più, ma poi ci si accorge che forse era solo una bella amicizia. In quel caso non è strano che abbia iniziato una relazione subito dopo, avrà provato quel qualcosa che gli mancava prima e ha deciso di esplorarlo. Questo non ha nulla a che fare con te e non è colpa di nessuno i sentimenti o scattano o non scattano.
      Il fatto però che si sia già trovato qualcuno lascia poche speranze fra di voi, ma se lui la vede cos’, è meglio per te. Puoi evitare di perdere tempo dietro a qualcuno che non prova quello che provi tu e puoi concentrare le tue energie su di te ed eventualmente su qualcuno che meriti le tue attenzioni.

  5. Elisa ha detto:

    ciao mi sono lasciata da pochi giorni col mio ragazzo una storia durata 6 mesi,ma lo amavo tantissimo,pensavo a lui nel mio futuro e tutto..l’ultimo mese è stato un disastro,litigavamo sempre di piu ogni volta che parlavamo litigavamo,per cavolate per tutto e niente,ci siamo lasciati 3 volte e riconciliati ma questa è l’ultima sopratutto dopo che ho smesso di fare la gentile,ho deciso di riavere la mia dignità persa,mi trattava malissimo,mi i sultava ultimamente e mi diceva brutte cose per cui piangevo,ma ora vorrei dimostrargli che sono cambiata e che potremmo ricominciare da capo e anche megio come posso fare?lui mi ha scritto oggi dicendomi “ehi vorresti metterti i sieme a me madi nascosto cosi nessuno lo sapra..” io mi sono un po offesa e ho risposto di no,gli ho detto o seriamente o nie te,che cisa potrei fare per riconciliarmi?

    • Sandy ha detto:

      Ciao Elisa,
      benvenuta sul sito e grazie per aver condiviso questa tua situazione.
      Qualcosa di ciò che dici non mi è del tutto chiaro. Prima affermi che lui ti abbia trattata male, ti abbia insultata e fatta stare male. Allora perché sei tu che vuoi dimostrargli che sei cambiata? Forse dovrebbe essere lui a darti un buon motivo per fargli un’altra possibilità dopo il modo in cui ti ha trattata, non credi?
      Questa sua richiesta di una relazione nascosta sembra un pò sospetta, chiarisci con lui il significato di questa frase, perché se da un lato dimostra che vuole tornare a stare con te dall’altro sembra che invece di riparare ai suoi errori voglia eliminare il problema di considerarti la sua ragazza in pubblico. La tu areazione è stata normale, chiunque si sarebbe offeso. Per questi motivi ti consiglio di considerare bene quanto valga la pena di provare a far funzionare le cose con questo ragazzo.
      Se la tua intenzione è davvero questa, devi riuscire a ribaltare completamente le carte: non piangi per lui, non soffri per lui, non lo supplichi ne giungi a compromessi per farti volere bene. Durante le vostre interruzioni e rappacificazioni lui ha imparato che può mancarti di rispetto e farti soffrire e tu continui ad esserci per lui, quindi ora questo è il messaggio che deve cambiare. Portalo a rispettarti davvero, ti tratta male? Vai via e non dedicargli altro tuo tempo, ti tratta bene? Trattalo ancora meglio. L’importante è che tu non gli lasci mai pensare di poter fare con te come gli pare altrimenti è esattamente quello che farà, non necessariamente per cattiveria, ma perché è nella natura umana.

  6. Giovy ha detto:

    Ciao, ho applicato il principio del nessun contatto. Io e lui ci siamo lasciati molto male e diciamo che ultimamente litigavamo spesso. Sono passati 28 giorni e l’ho ricontattato. Solo che non mi ha risposto. Nel frattempo ho saputo che si frequenta con un’altra da un mese…io so che è un rimpiazzo perché la nostra storia è durata 3 anni e non credo che duri ma…come posso fare per ottenere risposta da lui?
    Il mio dubbio è che probabilmente la conoscesse già da prima. Io ho fatto l’errore di stressarlo fino all’ultimo. Sono passata per pazza…lui è arrivato a dirmi che è stanco, “vedi come fai? Sei stressante!”, non ce la faccio più ect ect…ora ho saputo che si frequenta da un mese con questa ragazza e che la bacia addirittura sulla fronte. È vero, noi ci siamo lasciati a giugno, ma continuavamo a sentirci e lui mi faceva anche i complimenti(la nostra è una relazione a distanza). Fin quando è scoppiato e ha detto che era stanco, che mi odia e che se anche fosse che si vede con un’altra, non ha obblighi verso di me e che anche se dovesse essere geloso di un altro non sono fatti suoi. Insomma, ci siamo lasciati davvero male e la colpa è stata mia perché gli ho rotto molto le scatole, soprattutto negli ultimi tempi. Così dopo averlo stressato con tanti messaggi, regali e gelosia, ho lasciato passare un mese e gli ho scritto un messaggio dove dicevo che accettavo la decisione di chiudere e chiedevo scusa per essermi comportata da pazza e disperata. Poi ho detto che in questo momento so che sta attraversando un momento difficile e che ci sono. Risultato?nessuna risposta. Mi aveva bloccato su Whatsapp perché lo stressavo un mese fa, perché non mi ha bloccato anche adesso? Io l’ho rimosso pure da facebook, lui perché tiene ancora le nostre foto? E poi mette mi piace sempre a stati tipo sulla rabbia e cose varie… Insomma, mi sa che ormai è troppo tardi e devo rassegnarmi? Posso provare a scrivergli un altro messaggio fra due settimane, per dirgli esattamente di cosa mi dispiace di averlo ferito (sono stata molto generica e invece dagli stati a cui mette mi piace ultimamente ho capito che è arrabbiato perché lo stressavo troppo per le chiamate, per la gelosia, perché pretendevo che mi consolasse sempre e perché lo trattavo male)…infatti mi aveva detto l ultima volta che mi odiava e che sono egoista, che penso solo ai miei sentimenti e basta. Io adesso ho veramente capito cosa è andato storto e lo amo e vorrei tornare con lui, contattarlo ricordandogli una cosa bella e dicendogli che in questi mesi ho capito cosa lo ha ferito e che lo capisco perché è difficile recuperare la fiducia. Secondo te posso ricontattarlo tra 12 giorni o è una brutta idea?c’è ancora speranza?

  7. Giovy ha detto:

    Ciao, ho applicato il principio del nessun contatto. Io e lui ci siamo lasciati molto male e diciamo che ultimamente litigavamo spesso. Sono passati 28 giorni e l’ho ricontattato. Solo che non mi ha risposto. Nel frattempo ho saputo che si frequenta con un’altra da un mese…io so che è un rimpiazzo perché la nostra storia è durata 3 anni e non credo che duri ma…come posso fare per ottenere risposta da lui?
    il mio dubbio è che probabilmente la conoscesse già da prima. Io ho fatto l’errore di stressarlo fino all’ultimo. Sono passata per pazza…lui è arrivato a dirmi che è stanco, “vedi come fai? Sei stressante!”, non ce la faccio più ect ect…ora ho saputo che si frequenta da un mese con questa ragazza e che la bacia addirittura sulla fronte. È vero, noi ci siamo lasciati a giugno, ma continuavamo a sentirci e lui mi faceva anche i complimenti(la nostra è una relazione a distanza). Fin quando è scoppiato e ha detto che era stanco, che mi odia e che se anche fosse che si vede con un’altra, non ha obblighi verso di me e che anche se dovesse essere geloso di un altro non sono fatti suoi. Insomma, ci siamo lasciati davvero male e la colpa è stata mia perché gli ho rotto molto le scatole, soprattutto negli ultimi tempi. Così dopo averlo stressato con tanti messaggi, regali e gelosia, ho lasciato passare un mese e gli ho scritto un messaggio dove dicevo che accettavo la decisione di chiudere e chiedevo scusa per essermi comportata da pazza e disperata. Poi ho detto che in questo momento so che sta attraversando un momento difficile e che ci sono. Risultato?nessuna risposta. Mi aveva bloccato su Whatsapp perché lo stressavo un mese fa, perché non mi ha bloccato anche adesso? Io l’ho rimosso pure da facebook, lui perché tiene ancora le nostre foto? E poi mette mi piace sempre a stati tipo sulla rabbia e cose varie… Insomma, mi sa che ormai è troppo tardi e devo rassegnarmi?

  8. Graziana ha detto:

    Ciao alessandro o scoperto che il mio ex ancora mi ama lo capito da questi segnali: e geloso e diventato uno stalker mi spia mentre parlo con le mie amiche di lui che lo voglio ancora ecc poi nn solo devo sopportare le mie amiche che mi dicono nn e vero nn ci sta spiando e mi prendono per pazza depressa ce loro che dicono cosi penso che nn ce stata solo attrazzione fisica perche lui mi piace da sette anni e anche lui gli piaccio da sette anni infatti ci siAmo messi insieme quest anno in estata e sai siamo stati fidanzati solo 15giorni a ferraagosto mi ha lasciata dicendomi che nn si sentiva pronto che per ora mi vede solo come una amica e poi casomai quando siAmo un po piu grandi

    • Alessandro ha detto:

      Ciao Graziana,
      grazie del tuo contributo con questo commento.
      Dai segnali che riporti non è detto che il tuo ex ti ami ancora, ma di sicuro non gli sei indifferente. Se ti spia quando parli con le amiche di lui, è possibile che sia perché effettivamente state parlando di lui, e chiunque vorrebbe sapere cosa dice il proprio ex alle sue spalle. Inoltre è possibile che si sia accorto che lo guardi e ti guardi anche lui incuriosito… può anche darsi che come dici tu ti ami ancora, in quel caso il suggerimento sta nelle sue parole verso di te: ora ti vede solo come un’amica, ma quando sarete più grandi potrà cambiare. Questo significa che nonostante abbia dei sentimenti per te, in questo momento è troppo presto per lui ( forse proprio perché si è accorto di provare qualcosa di forte), e preferirebbe passare questi anni a divertirsi da single.

      Qualunque sia la verità, la prima cosa che dovresti fare è staccare per un pò; non parlare di lui alle amiche per un periodo, soprattutto se non hai il loro sostegno, dimostrati distaccata dalla cosa e concentrati su di te. Se vuoi avere qualche possibilità con lui, è indispensabile che ora tu faccia vedere che hai voltato pagina, lo saluti e gli sei amica normalmente, se lui o le amiche dovessero farti domande al riguardo, ammetti che l’hai amato, ma che ora non c’è più nulla tra di voi e stai cercando di pensare a te, Lui ammirerà questa cosa ( se la dimostri davvero con i fatti) e sarà più propenso ad un avvicinamento, ma allo stesso tempo, sapendo che non l’hai del tutto dimenticato, terrà a mente di non farti soffrire ulteriormente.

      In questo periodo in cui ti concentri su di te, dedicati alle tue passioni, a cose che ti fanno felice, al tuo aspetto fisico, agli amici e alle amiche, non fare nulla di proposito per attirare l’attenzione sulla tua “ nuova vita”, concentrati seriamente sul migliorare te stessa, e ricorda che intanto puoi approfittarne anche tu per divertirti.

      Il vedere la tua crescita e la tua indipendenza, sarà per lui un motivo di ritrovato interesse, ti troverà più bella, più simpatica, circondata da amici, ma soprattutto non avrà la sensazione che tu sia disperata per vederlo tornare e quindi non si sentirà di scappare da te.

      Attendi he sia poi lui a confessarti il suo interesse, non buttarti tu o rischi di sprecare tanto del lavoro fatto.
      Ricorda che comunque vada, a quel punto tu sarai una versione migliore di te stessa e sia che tu a lui lo voglia o no, non sentirai di averne il bisogno per stare bene.

      Ti consiglio questi articoli:
      https://direzioneritorno.it/come-riconquistare-un-ragazzo-11030
      https://direzioneritorno.it/cosa-fare-ex-rimanere-amici-10758
      https://direzioneritorno.it/soffrire-per-amore-11099

      Buona fortuna!

      Il team Direzione Ritorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*