Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Ti ha chiesto una pausa di riflessione? Ecco cosa significa e cosa devi fare

Autore: Alessandro

Il/la partner ti ha chiesto una pausa di riflessione. Ha bisogno di tempo e di spazio. Vuole stare un po’ da solo/a per riflettere. È questo che ti ha detto?

Sicuramente, se provi dei forti sentimenti per questa persona, hai tanta paura di perderlo/a e probabilmente sei alla ricerca di metodi per far sì che cambi idea. Non vuoi che questo spazio e che questa separazione si trasformi in una rottura permanente. Beh, sono tutte paure e preoccupazioni normali e legittime: è l’amore che ti fa sentire in questo modo.

Naturalmente, non posso garantirti che tutto vada per il meglio (anche perché ci sono sempre alcune cose che sono fuori dal nostro controllo), ma posso comunque aiutarti a capire il perché di questa esigenza, nonché ad evitare che la pausa finisca per diventare una rottura vera e propria.

Per prima cosa devi scoprire se ci sono delle reali probabilità di riconciliazione mediante questo quiz gratuito.

Clicca qui per scoprire le tue probabilità di riconciliazione

Infatti, così come non puoi controllare alcune cose, ce ne sono altre che hai il potere di cambiare. In primo luogo, puoi decidere come rispondere a questa sconvolgente richiesta del/della partner. È anche possibile fare una scelta consapevole di ciò che si farà durante questo periodo di spazio e di separazione.

Una pausa di riflessione è un qualcosa che non suona mai come una buona cosa: è diventata una frase quasi letale nelle relazioni di oggi.

pausa di riflessione

Di solito, quando qualcuno la richiede, vuole o ha bisogno di fare una di queste tre cose:

  1. Capire qual è la natura dei propri sentimenti (Sono veri? Si stanno affievolendo?), fare un passo indietro per riflettere e rivalutare le cose e magari anche quello che sarà il futuro della coppia (forse state parlando di fare un grande passo insieme, come la convivenza. Il matrimonio, un figlio…?) e comprendere cosa vuole dalla propria vita.
  2. Dare un’occhiata in giro, per capire se la sua attuale relazione lo soddisfa o non è quello che vuole.
  3. Sa già che non ti ama più e vuole rendere la fase di rottura più lenta, sperando che sia meno dolorosa.

In pratica, non è detto che la pausa di riflessione sia necessariamente sinonimo di rottura.

Tuttavia, sta anche a te capirlo: siete stati insieme finora, saprai se lui/lei prova qualcosa per te oppure no, se le cose andavano male e cosa c’era di diverso o che non andava. Se pensi che ci sia ancora amore e che il punto numero 1 si riferisca al tuo partner o alla tua partner, allora ci sono ancora delle cose che puoi fare per rimettere tutto a posto e per non arrivare alla rottura definitiva.

Nel secondo caso, beh, può anche darsi che due settimane di divertimento lontano da te siano sufficienti. Non è detto che ti tradisca, ma non è detto neanche che questo sentimento valga la pena di essere perseguito. Naturalmente, persino in questo caso, è ovvio che tutta la vostra relazione ti farà da metro di giudizio: per capire il significato di questa esigenza, devi analizzare tutta la vostra storia. Da essa potrai capire se l’amore c’è e cosa ha scatenato questa voglia di allontanamento.

Se pensi che non ci sia amore e che il punto numero 3 sia il tuo caso, lascia che ti chieda questo: perché vuoi qualcuno che non ti vuole? Le persone con una buona autostima semplicemente non lo farebbero. Direbbero addio e si renderebbero ben presto conto di aver schivato una brutta pallottola! Tanta sofferenza risparmiata!! Una frase nota diceva che: amare qualcuno che non ti ama è quasi come attendere una nave in aeroporto… Quindi, pensaci bene!

Cosa devi fare quando ti viene chiesta una pausa di riflessione?

Quando si chiede una pausa, significa che all’interno della coppia manca qualcosa e ci sono cose su cui lavorare. Non siete molto uniti, non c’è comunicazione e/o l’amore sta svanendo. Infatti, quando si ama davvero qualcuno e si tiene alla propria relazione, non si chiede una pausa, ma si risolvono i problemi. Se si è impegnati con qualcuno, si è impegnati e basta. Non ci sono pause: si parla e si mettono a posto le cose.

Cosa devi fare quando ti viene chiesta una pausa di riflessione

Pertanto, la prima cosa da fare è avviare una conversazione. Chiedere il perché e approfondire ogni perché. Scavare per capire quali sono i problemi da risolvere, ovvero quelle cose che hanno portato lui/lei a voler fare una pausa.

Se non ci riuscite, allora prendetevi un paio di giorni di distanza per riflettere, pensare e capire chi siete, di cosa avete bisogno e cosa desiderate.

Solo due giorni, solo per riflettere.

Dopodiché, incontratevi e parlate di quello che avete scoperto durante le vostre separate riflessioni. Da lì, capirete molte cose e potrete rimettere tutto a posto o anche decidere di lasciarvi. Questo dipenderà da voi e da quello che provate l’uno per l’altra.

Se invece lui/lei non accetta oppure prolunga e prolunga ancora la vostra pausa di riflessione, allora dovresti iniziare a cogliere i segnali… ti si stanno innalzando davanti tante bandiere rosse che vogliono dirti che il vostro rapporto manca di amore, rispetto, onestà, affidabilità, etc.

Pure in questo caso sta a te decidere cosa fare.

Per il tuo bene, quando questa è la situazione, il mio consiglio è… chiudere tutto e andare avanti per la tua vita. So che potrà non essere facile, ma nel mio blog troverai tantissimi suggerimenti che ti aiuteranno a passare questo periodo e a diventare più felice di quello che eri in compagnia dell’ex.

Se invece deciderai di accettare la pausa di riflessione, perlomeno non la passare a disperarti, ma approfitta del tempo di separazione per prenderti cura di te, per stare con chi ami, per fare le cose che ami fare, per migliorare te stesso/a e la tua vita. In questo modo, non sarà tempo sprecato e, se dopo la pausa deciderà di lasciarti, lui/lei noterà i tuoi cambiamenti positivi e se ne pentirà!

D’altra parte, tu avrai “giocato d’anticipo”: sarai già pronto/a per andare avanti con la tua vita e per prenderti tutto quello che meriti e, soprattutto, per stare con chi ti merita davvero!

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Vuoi scoprire le tue probabilità di riconquista?

Fai il test

Leggi i commenti su “Ti ha chiesto una pausa di riflessione? Ecco cosa significa e cosa devi fare
  1. Simona P. ha detto:

    Ciao a tutti,
    ho seguito tutti i suggerimenti da voi indicati seguendo anche un po’ il mio istinto.. abbiamo riallacciato i contatti.. ci scriviamo quasi tutti i giorni e qualche telefonata. Lui mi ha chiamata di sua spontanea volontà ma quasi sempre sono io a cercarlo per prima. lui è molto preso dal lavoro.. tra l’altro noi lavoriamo nella stessa azienda quindi è inevitabile “intravedersi” durante la settimana. Sono riuscita a concordare un appuntamento per vederci 🙂 ma secondo voi dovrei scrivergli per “ricordargli” utilizzando qualcosa di simpatico? Oppure dovrei star buona e aspettare che effettivamente rispetterà l’impegno che mi contatti lui per i dettagli? Conoscendolo Penso che un messaggio simpatico possa solo essere positivo però aspetto un vostro parere.. Grazie mille per il supporto.

    • Anna ha detto:

      Ciao Simona,

      Siamo molto contenti per te, sembra che la direzione ti stia dando la strada giusta 😉
      Sei veramente già ad un ottimo punto, pero adesso devi essere attenta solo a non diventare tropo disponibile – proprio per questo, NO non ricordargli dell’ appuntamento, deve ricordarsi da solo, se si dimentica, fai finta che ti sei dimenticata anche tu, adesso la tua vita non gira più attorno a lui! Pero ovviamente se lui ti scrive per i dettagli, allora un messaggio simpatico sarà un ottima risposta 😉

      Buona fortuna!

      Torna a trovarci e raccontarci di te

      Il team Direzione Ritorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*